Carta dei servizi

La Carta dei Servizi di Azienda Sociale si ispira ai principi fondamentali della Costituzione Italiana (artt. 2, 3 e 118), della Legge 328/2000, della Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri 27/01/1994 “Principi fondamentali per l’erogazione dei servizi pubblici” e della Legge Regionale 3/2008.

La Carta dei Servizi è uno strumento di :
informazione
gestione
dialogo
Secondo queste tre dimensioni Azienda Sociale ha disegnato e realizzato il progetto della propria Carta, non con l’obiettivo di confezionare un mero prodotto interno ad esclusivo uso degli “addetti al lavoro”, bensì di aprire un canale di comunicazione con la comunità di riferimento ed il territorio in tutte le sue diverse articolazioni, al fine di favorire e valorizzare la partecipazione attiva dei cittadini.

Ai cittadini che fruiscono dei servizi o degli interventi sociali, e ai loro familiari, è riconosciuto il diritto di sporgere reclami per l’inosservanza degli standard di qualità previsti nella presente Carta o per il mancato rispetto degli impegni con essa assunti, nonché di presentare osservazioni o suggerimenti in caso di insoddisfazione nell’erogazione dei servizi.


In allegato sono disponibili la carta dei servizi di Azienda Sociale in formato PDF ed il modulo per sporgere eventuali reclami.
Inoltre i contenuti della carta dei servizi sono navigabili online tramite i link a sinistra.

PRESENTAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI DI AZIENDA SOCIALE

La Carta dei Servizi di Azienda Sociale è stata pensata e costruita come uno strumento di informazione dei cittadini finalizzato a migliorare la trasparenza e l’accessibilità ai servizi e alle prestazioni sociali e a promuovere la semplificazione delle procedure per la fruizione degli stessi sul territorio del Castanese.

Permettendo ai cittadini di conoscere le prestazioni offerte, la Carta si offre come uno strumento informativo e relazionale finalizzato a minimizzare eventuali difficoltà di accesso ed utilizzo dei servizi offerti dall’Azienda, all’interno di una strategia di centralità del cittadino.

Il perseguimento delle strategie di tutela e protezione dei cittadini ed il pieno riconoscimento del diritto di libera scelta voluto dal modello lombardo, infatti, presuppone che gli stessi siano messo nella condizione di poter conoscere quali servizi e prestazioni socio assistenziali sono presenti e disponibili presso la rete territoriale di riferimento, che Azienda Sociale ha il compito di promuovere e gestire, come da mandato statutario voluto dagli undici Comuni del Castanese.

In materia di servizi alla persona si è assistito negli ultimi anni ad una evoluzione dei rapporti tra cittadino ed Istituzioni in termini di doverosa maggiore consapevolezza dei diritti dei primi e di chiara esplicitazione e più incisivo controllo dei doveri dei secondi. Tutto ciò impone dunque alle Istituzioni stesse di assicurare continuità e qualità nell’erogazione dei servizi, ma soprattutto di garantire imparzialità ed uguaglianza ad ogni cittadino, sia nell’accessibilità sia nella tempestività degli interventi. Da quanto detto sopra consegue che i servizi offerti, oggetto di domanda socio assistenziale, non possono essere autoreferenziali, ma la loro fruizione deve necessariamente essere strumentale al fine per cui sono stati attivati: la soddisfazione dei bisogni dei cittadini, soprattutto di quelli in condizione di fragilità.

In questa prospettiva l’attenzione alla partecipazione del cittadino viene ad assumere un ruolo fondamentale per l’azione di Azienda Sociale ed è per tale motivo che la Direzione auspica che questa Carta dei Servizi risponda alle esigenze dei cittadini e che coloro che vorranno leggerla segnalino eventuali necessità informative ulteriori rispetto a quelle alle quali si è cercato di dare risposta.